share

Tourist Trophy 2008

Mike Hailwood™ sulla griglia di partenza del Tourist Trophy 1978 con la sua Ducati 900

Poster commemorativo realizzato da Ducati per celebrare la vittoria di Hailwood™ al TT del 1978

Le Ducati 125 Desmo in azione sul circuito dell'Isola di Man al Tourist Trophy del 1958

 
 

L'edizione 2008 del "Tourist Trophy", la storica competizione che si svolge sulle strade della suggestiva Isola di Man, è stata per Ducati l'occasione per celebrare due importanti ricorrenze: i 30 anni dalla mitica vittoria di Mike HailwoodTM e i 50 anni dalla prima partecipazione a questa appassionante gara.

La più importante è senza dubbio i 30 anni dall'indimenticabile vittoria di Mike HailwoodTM in sella ad una Ducati 900.
Era il 2 giugno 1978 e si trattò di una vittoria tanto sognata quanto inaspettata, dal momento che Hailwood non partecipava a competizioni ufficiali in moto da molto tempo. "Mike the Bike®" stupì gli appassionati vincendo contro ogni aspettativa sul favorito di turno, Phil Read, che gareggiava in sella ad una Honda.

Il 1958, esattamente 50 anni fa, fu invece l'anno in cui Ducati partecipò ufficialmente per la prima volta al "Tourist Trophy", gareggiando nella classe 125. Il team ufficiale, che conquisterà al suo debutto al TT il secondo posto sia nella classifica piloti che nella classifica a squadre dietro alla MV Agusta, era allora composto da piloti del calibro di Luigi Taveri, Dave Chadwick, Romolo Ferri e Sammy Miller.
In questa gara Ducati presentò la Ducati 125 Gran Prix Desmo, che subito dimostrò il suo grande valore e competitività. Questo modello, progettato dall'Ing. Fabio Taglioni, fu la prima Ducati da competizione equipaggiata con il sistema Desmodromico.

Nel corso della sua storia Ducati ha portato al successo al Tourist Trophy non solo Mike HailwoodTM, ma anche piloti di altrettanta chiara fama, come Tony Rutter, che si aggiudicò la gara per la classe TT2 in diverse edizioni.

Quindi, per celebrare degnamente questi due importanti anniversari, Ducati, per la prima volta, ha deciso di trasportare sul famoso tracciato cittadino otto preziose moto storiche, esposte nel Museo di Borgo Panigale, che rappresentano le pietre miliari del presente, del passato e del futuro della Casa bolognese.

 

Ed ecco le bellissime moto esposte durante l'edizione 2008 del Tourist Trophy: 

125 Gran Sport " Marianna " 1956, prima moto disegnata da Fabio Taglioni
125 Gran Prix Desmo 1959, prima Ducati equipaggiata con il sistema Desmodromico
250 Bicilindrica Grand Prix Desmo 1960, una delle prime moto da corsa utilizzate da Mike HailwoodTM
900 SS IOM TT 1978, la moto che vinse il Tourist Trophy guidata da Mike HailwoodTM
888 SBK 1991, una delle prime bicilindriche a 4 valvole pilotate dallo statunitense Doug Polen
916 SBK 1994, la prima Superbike utilizzata da Fogarty, con la quale vinse il suo primo titolo mondiale
999 SBK 2006, l'ultima Ducati che si è fregiata del titolo di Campione del Mondo Superbike con Troy Bayliss
Desmosedici MotoGP 2007, la moto di Casey Stoner, il giovane pilota australiano che si è aggiudicato il titolo iridato di Campione del Mondo in MotoGP nel 2007.

A queste, si si sono aggiunte anche altre Ducati provenienti da collezioni private inglesi. La manifestazione, infine, ha visto l'organizzazione di una parata di Ducati storiche e la partecipazione di alcuni personaggi legati alla storia dell'azienda bolognese, tra i quali Carl Fogarty, Paul Smart, Tony Rutter, Michael Rutter, Sammy Miller, Trevor Nation, James "Jamie" Whitham e Dave Hailwood, figlio dell'indimenticato campione inglese.