Trasferta ad Ovest per l’Aruba.it Racing – Ducati Team

 
share
Il mondiale Superbike affronta la terza gara extraeuropea con il lungo trasferimento che porta il circus delle derivate di serie a gareggiare in uno degli impianti più spettacolari del mondo: Laguna Seca. 

Marco Melandri arriva in California fortemente motivato dall’essere tornato al successo dopo 3 anni proprio a Misano, sua pista di casa. Il pilota romagnolo ha saputo gestire il suo rientro in SBK al meglio, adattandosi progressivamente alla guida della Panigale ed aspettando l’occasione propizia. Ora che la sua integrazione all’interno della squadra Ducati è completata e rafforzato dalla prima vittoria, siamo certi che Marco sarà un osso duro per tutti. Discorso diverso per Chaz Davies che arriva a Laguna Seca dopo la sfortunata prova di gara 1 a Misano. Non dovrebbero esserci dubbi sulla sua partecipazione al round statunitense, ma è certo che l’infortunio patito non sarà del tutto guarito ed in una pista fisica come Laguna seca potrebbe limitare la prova del pilota gallese. Chaz come al solito non si tirerà indietro e farà valere le sue qualità su di uno dei tracciati che predilige e che nel 2015 gli ha regalato la prima doppietta sulla Panigale R. 

Per descrivere la pista di Laguna Seca si rischia di cadere nel banale: uno dei tracciati più spettacolari presenti nel panorama mondiale ed è la culla dove le Superbike hanno avuto la loro genesi. Proprio qui infatti nacquero negli anni 70 le prime competizione delle derivate delle serie, che più tardi arrivarono in Europa e dando vita al campionato mondiale nel 1988. Cavatappi, Andretti e Rayney sono solo i nomi di alcune delle curve più famose, ma probabilmente qui non c’è un metro di pista dove un pilota si possa rilassare. Garanzia di spettacolo, la SBK vi ha fatto ritorno nel 2013 ed ha sempre offerto gare affascinanti. 

Fra Ducati e gli Stati Uniti vi è sempre stato un rapporto speciale. E proprio in occasione del weekend di Laguna Seca in occasione della gara verrà svelato un nuovo modello nel corso di alcuni eventi che si svolgeranno all’interno del tracciato californiano e non solo. Si partirà venerdì sera con la presentazione stampa a Pebble Beach per proseguire con l’unveiling al pubblico in circuito a Ducati Island previsto subito dopo la Superpole. Domenica mattina, il CEO di Ducati Claudio Domenicali, guiderà una parata di moto Ducati a cui sarà concesso di compiere un giro di pista.

Una buona occasione quindi per tutti quelli che non potranno essere in California, di rimanere incollati ai canali social ed al sito Ducati per seguire sia il battesimo della nuova moto, che l’avvincente week-end di gare!
 
Siamo negli Stati Uniti ed il differente fuso orario causa sensibili variazioni sul programma di prove e gare. Di seguito trovate gli orari "italiani":

Programma del weekend
Venerdi 7
Ora Sessione
18.45 - 19.45 FP1
23.30 - 00.30 FP2
Sabato 8
Ora Sessione
18.15 - 18.40 FP3
20.00 - 20.15 SuperPole1
20.25 - 20.40 Superpole2
23.00 Gara1
Domenica 9
Ora Sessione
19.30 - 19.45 WarmUp
23.00 Gara2

Per tutti i Ducatisti sarà possibile seguire gli aggiornamenti live dalla pista e commentare le gare insieme a noi su Twitter e sui nostri account ufficiali Facebook e Instagram: non dimenticare di usare l'hashtag #forzaducati e di leggere tutte le notizie e i risultati aggiornati sulla sezione Racing Ducati.




Iscriviti alla newsletter
In pole position per le novità Ducati!

Inserendo il tuo indirizzo email sarai sempre aggiornato sulle novità e le promozioni Ducati. Puoi in qualsiasi momento completare la tua registrazione e creare il tuo profilo su Ducati.com per ricevere comunicazioni personalizzate e accedere a tutte le funzionalità.
Dichiaro di aver preso visione dell'informativa redatta ai sensi dell'art. 13 D.Lgs. 196/2003 e dell'allegato testo dell'art. 7 del Codice privacy

acconsento al trattamento del mio indirizzo email per le finalità ivi indicate

Inserisci il tuo indirizzo mail